Azienda o P.Iva a Piacenza Lodi Cremona? Contatta Consulente Seo →

Coronavirus: cos’è, Sintomi e Cosa Fare

 

Simulatore Rischio Covid

Perché il rischio di trasmissione del coronavirus è così alto all’interno?

https://www.zeit.de/wissen/gesundheit/2020-11/coronavirus-aerosols-infection-risk-hotspot-interiors

 

In caso si riscontrino sintomi influenzali e respiratori non recarsi in ospedale ma contattare il Numero unico di emergenza Lombardia per il CoronaVirus 800 89 45 45

Per informazioni chiamare il Ministero della Salute al numero 1500.

Aggiornamento in tempo reale Positivi e deceduti →

Altre fonti in tempo reale: ilsecoloxixgimbe

Aggiornamento 13/04/2020

https://who.sprinklr.com/

https://who.sprinklr.com/explorer

Aggiornamento 10/04/2020

Altre fonti dove prendere dati attendibili

Aggiornamento 09/04/2020

Segnalo questo ottimo sito che prende dati direttamente dalle fonti ufficiali.

Qui trovi la versione in Tempo Reale sul Coronavirus in Italia di Piersoft.

Qui trovi la versione in Tempo Reale dell’Occupazione Posti letto Terapia Intensiva causa CoronaVirus Italia.

Aggiornamento 19/03/2020

https://www.ilcittadino.it/cronaca/2020/03/19/se-ne-va-anche-marcello-natali-il-terzo-medico-in-poche-ore/KeNGG5OezfF0SiuYDDcyx3/index.html

Aggiornamento 16/03/2020

Coronavirus, i dati tornano a preoccupare l’ex zona rossa (Fonte)

Coronavirus, a Codogno libertà amara: “Sacrifici inutili” (Fonte)

Aggiornamento 14/03/2020

Roberto Burioni presenta Virus

Aggiornamento 12/03/2020

L’Organizzazione mondiale della sanità dichiara il coronavirus pandemia (Fonte Salute.gov.itRepubblica.it)

Aggiornamento 08/03/2020

Scompare la zona rossa e si crea una nuova zona “arancio” fino al 3 aprile, comprendente tutta la regione Lombardia e le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Alessandria, Asti, Novara, Verbania, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia, Rimini, Pesaro e Urbino (Fonte Comune di Maleo).

Zona “arancio” fino al 3 aprile 2020.

Aggiornamento 01/03/2020 – Semplice influenza?

1.577 Positivi
34 Deceduti
2,1% Tasso di mortalità

Qui info https://www.medicalfacts.it/2020/02/26/coronavirus-influenza-confronto/ sulla relazione con l’influenza.

Aggiornamento 29 02 2020 – Positivi e Morti in Italia

1.049 Positivi
29 Deceduti
2,7% Tasso di mortalità

Aggiornamento 28 02 2020 – Positivi e Morti in Italia

888 Positivi
21 Deceduti
2,4% Tasso di mortalità

Aggiornamento 27 02 2020

528 Positivi
14 Deceduti
2,6% Tasso di mortalità

Virus Tasso di mortalità
Cina Wuhan Vivono 11.000.000 persone
7 persone su 1.000 Infettate
78.000 persone infettate di CoronaVirus
0,2 persone su 1.000 Morte
2,5% Morti di quelli infettati – 2.563 Morti in Cina
Città attorno a Codogno Vivono 100.000 persone (stima per eccesso)  
Usando i dati della Cina (sotto dati stimati)
700 persone infettate di CoronaVirus
Usando i dati della Cina (sotto dati stimati)
20 persone dovrebbero essere morte di CoronaVirus

Aggiornamento 26 02 2020

400 Positivi
12 Deceduti
3,0% Tasso di mortalità

Aggiornamento 25 02 2020

Virus Contagio Tasso di mortalità
CoronaVirus Molto più contagioso di altri virus zoonotici (che hanno fatto il salto dall’animale all’uomo) -2/3% di altri virus zoonotici (che hanno fatto il salto dall’animale all’uomo)
CoronaVirus Cina al 25/02/2020

Il coronavirus attuale sta mostrando infatti una capacità superiore di trasmettersi rispetto alla Sars, anche se la letalità appare almeno al momento più bassa. La causa sono i sintomi che spessono sono più lievi e quindi si ha inizialmente l’impressione di non essere “malati”.

80.000 casi in tutto il mondo
di cui 78.000 in Cina
2,5% – 2.663 morti in tutto il mondo
2,5% – 2.563 Morti in Cina
Sars 2003. Questa malattia fu causata da un Coronavirus (Fonte Wikipedia) 8.096 casi. È considerata attualmente una malattia relativamente rara 9,6% – 774 morti in 17 Paesi
Ebola la cui epidemia in corso in Congo è tuttora un’emergenza internazionale (Fonti ilsole24ore.com Wikipedia Wikipedia) 1975 Casi 50% 1069 morti –  Il tasso di mortalità è alto, tra il 50 e il 90%
Influenza stagionale Inverno tra fine 2019 e inizio 2020 7 milioni di casi 0,001% – Circa 7.000 persone stimate

Aggiornamento 24 02 2020

229 Positivi
6 Deceduti
2,6% Tasso di mortalità

Coronavirus, la conferenza stampa dalla Protezione civile

Aggiornamento 23 01 2020 – Attivazione del sistema di prevenzione e controllo sanitario

Come comunicato dal comune di Maleo queste sono le direttive dal 22 Febbraio 2020 al 29 Febbraio 2020 per chi abita a Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano.

  • È stata disposta la chiusura di tutte le attività produttive e commerciali e di tutti gli uffici pubblici e privati, ad esclusione dei negozi di generi alimentari e di prima necessità e delle farmacie.
  • Sono sospese tutte le funzioni religiose (comprese le messe domenicali);
  • Sono chiuse tutte le scuole, private e pubbliche, di ogni ordine e grado;
  • Sono chiusi i parchi pubblici e l’utilizzo delle relative strutture (giochi, panchine…);
  • È sospesa l’effettuazione del mercato settimanale;
  • Sono sospesi tutti i cantieri di lavoro;
  • Ai residenti di Maleo è vietato recarsi in altri Comuni per andare al lavoro, a scuola o per qualsiasi altra attività;
  • Sono soppresse tutte le fermate dei mezzi pubblici;
  • Sono chiusi i cimiteri;
  • Si raccomanda di non uscire di casa, salvo che per visite mediche e per acquisti di beni di prima necessità;
  • Sono garantiti i servizi per la raccolta dei rifiuti mentre rimarrà chiuso il centro di raccolta.

[su_document url=”https://www.maleopizzighettone.it/wp-content/uploads/2020/02/Indicazioni-operative-Coronavirus.pdf”]

Aggiornamento 22 01 2020

Coronavirus, comunicazioni ufficiali in merito al virus ed ai comportamenti da adottare in merito nelle zone a rischio.

  1. Lavati spesso le mani
  2. Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani
  4. Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci
  5. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  6. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
  7. Contatta il numero verde 1500 se hai febbre o tosse e sei tornato dalla Cina da meno di 14 giorni
  8. Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate
  9. I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi
  10. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus

Ordinanza Carta intestata Ministro

[su_document url=”https://www.maleopizzighettone.it/wp-content/uploads/2020/02/Ordinanza_Carta-intestata-Ministro.pdf”]

Aggiornamento 21 02 2020

Coronavirus, primi contagi in Italia: sei infetti in Lombardia – Isolamento obbligatorio per i contatti stretti (Fonte)

Il Coronavirus, di recente, ha destato molte preoccupazioni. Il virus cinese, il cui contagio è iniziato nel mese di Dicembre, è divenuto il tema attuale. Ma cos’è il Coronavirus? Per approfondirlo, è necessario comprendere che fa parte della famiglia di virus che possono avere vari sviluppi. La famiglia dei Coronavirus, infatti, possono avere conseguenze minori, come il comunissimo raffreddore, o peggiorare lo stato di salute del paziente in alcuni casi. Per esempio, possiamo citare la SARS, la Sindrome Respiratoria Acuta Grave o la MERS, la Sindrome Respiratoria Mediorientale. Il nuovo ceppo di Coronavirus è stato denominato 2019-nCoV, e fino a poco tempo fa non lo avevamo mai identificato.

Coronavirus: cos’è

A tutti gli effetti, dunque, ci troviamo di fronte a un virus influenzale o parainfluenzale. Negli ultimi anni, i Coronavirus sono stati responsabili della diffusione di tre epidemie: la SARS, la MERS e il recente 2019-nCoV.

Virus ad RNA, la loro origine è stata molto controbattuta. Principalmente, infatti, il veicolo di diffusione dei Coronavirus è di origine animale. Tutte le malattie che si diffondono da animale ad essere umano portano il termine di Zoonosi. Attualmente, l’origine del 2019-nCoV è ancora oggetto di studi.

Comportamenti da seguire per prevenzione

Lavarsi spesso le mani rimane attualmente il consiglio migliore, mentre invece l’utilizzo di mascherine contro il Coronavirus è stato reputato abbastanza inutile dagli esperti, soprattutto se non si presentano dei sintomi specifici. Oltre a proteggere noi, è importante proteggere anche gli altri: prima di starnutire o tossire, utilizziamo sempre un fazzoletto, onde evitare una possibile trasmissione. A riguardo, il canale YouTube Breaking Italy ha rilasciato due video informativi molto importanti e completi.

[su_document url=”https://www.maleopizzighettone.it/wp-content/uploads/2020/02/Comportamenti-da-seguire.pdf”]

Come lavare le mani

[su_document url=”https://www.maleopizzighettone.it/wp-content/uploads/2020/02/come-lavare-le-mani.pdf”]

Coronavirus con Dario Bressanini

ISOLAMENTO: serve DAVVERO? Cosa rischiamo se non lo facciamo?

Coronavirus con Roberta Villa

Update 9 Marzo, con Roberta Villa

Coronavirus, aggiornamento 24 Febbraio 2020

Coronavirus Update 12.02.2020 con Roberta Villa

Il nuovo Coronavirus spiegato chiaro (tutto quello che c’è da sapere ad oggi)

Ad oggi, non c’è un vaccino contro i Coronavirus. Infatti, la terapia attuata dai medici è esclusivamente riferita ai sintomi, per trattare l’influenza, i problemi respiratori e, in alcuni casi, la polmonite. I ricercatori stanno attualmente studiando il nuovo 2019-nCoV per trovare un vaccino quanto prima.

Coronavirus con Marco Montemagno

Dedicato a chi intraprende e imprende, ai tempi del Coronavirus

 

Coronavirus con Roberto Burioni

Video – Coronavirus: è possibile reinfettarsi?

Video – Coronavirus: altri virus di questo genere hanno infettato l’uomo

Video – Coronavirus: l’importanza di capire come varia il suo genoma

 

Coronavirus con Entropy for Life

 

Coronavirus con Galeazzi

 

Coronavirus: si può obbligare gli infetti a stare a casa? | Avv. Angelo Greco

CORONAVIRUS: cosa rischia chi non rispetta i divieti | avv. Angelo Greco

CORONAVIRUS : solo l’Italia può salvare l’Italia | Avv. Angelo Greco

 

Coronavirus l’impatto economico con Alberto Forchielli

Coronavirus e Economia con Alberto Forchielli

L’impatto economico del Coronavirus (con Alberto Forchielli)…+ Brexit & more

 

Il nome Coronavirus è dovuto principalmente alla forma di corona; al microscopio, infatti, si presentano in modo molto caratteristico e singolare. I ricercatori hanno dunque deciso di unire i termini corona e virus.

 

Coronavirus con Matteo Flora

Come si “vede” la #Infodemia? Con un grafico sul #CoronaVirus

#Amazon e #Facebook contro gli #sciacalli del #CoronaVirus (e dell’Amuchina)…

 

CoronaVirus con Breaking Italy

DECRETO ZONA ROSSA: Cosa si può fare? Cosa non si può fare?

Governo: Divieti e comunicazione sbagliata ai tempi del Coronavirus

Effetti economici e sociali del Coronavirus, cosa succederà?

Coronavirus: SCUOLE CHIUSE in tutta Italia, ma perché?

Il contagio è arrivato in Italia! …e adesso?

Nuovo CoronaVirus: novità? ORA dobbiamo preoccuparci?

Bisogna preoccuparsi per il Coronavirus Cinese?

Sintomi del Coronavirus

Il Ministero della Salute Italiano ha diramato numerosi comunicati, in cui ha approfondito i vari sintomi del 2019-nCoV, per aiutare i cittadini a riconoscere la malattia. Le informazioni, infatti, sono piuttosto preziose e possono servire a chiunque sia stato in Cina di recente. Nella fase iniziale del Coronavirus infatti, la fase di incubazione, non si presentano dei sintomi identificativi.

I pazienti con Coronavirus cominciano a presentare dopo qualche giorno problemi respiratori, febbre alta e mal di gola. Il virus cinese può essere contratto in alcuni casi in una forma lieve, presentando solo influenza e tosse. In altri casi registrati, invece, il decorso ella malattia ha portato alla polmonite o ad insufficienze respiratorie.

Di recente, il Ministero della Salute ha affermato che l’influenza e il Coronavirus presentano dei sintomi molto simili. Per questo motivo, è importante sentire sempre il proprio medico prima di avanzare delle ipotesi.

Cosa fare in caso di sospetti

Prima di tutto, è necessario non allarmarsi.In caso di sospetti, infatti, ci si può recare quanto prima in Ospedale, presentando i propri sintomi. Oltre a questo, è importante comunicare ai medici se si è stati di recente in Cina e dove. L’epidemia del Coronavirus nel 2019 si è diffusa a partire dal capoluogo della provincia di Hubei, Wuhan.

Ad oggi, in Italia, non c’è una epidemia in atto di Coronavirus. Tuttavia, la prevenzione della malattia è ugualmente importante. Per quanto riguarda la trasmissione del 2019-nCoV, l’infezione passa da un essere umano all’altra attraverso dei contatti diretti, la saliva, gli starnuti o le mani non lavate.

Statistiche su cui riflettere

[su_document url=”https://www.maleopizzighettone.it/wp-content/uploads/2020/02/Report-cause-di-morte-2003-14.pdf”]

I “Cartoni” sul Coronavirus

Altri Pdf relativi al Coronavirus

[su_document url=”https://www.maleopizzighettone.it/wp-content/uploads/2020/02/aggiornamenti-circolare-ministero-salute_coronavirus.pdf”]

[su_document url=”https://www.maleopizzighettone.it/wp-content/uploads/2020/02/leaflet-COV-1.pdf”]

Galleria Immagini Coronavirus